Costruisci la tua carriera

Oss e Osa, cosa fanno e di cosa si occupano

02/09/2021

Ti stai chiedendo quale sia la differenza tra OSS e OSA? Meglio OSA o OSS? Gli Operatori Socio Sanitari e Socio Assistenziali hanno funzioni diverse

Differenza tra OSS e OSA

Ti stai chiedendo quale sia la differenza tra OSS e OSA? Meglio OSA o OSS? Gli Operatori Socio Sanitari e gli Operatori Socio Assistenziali hanno due funzioni assai diverse. Scopriamole insieme.

Per capire quale sia il ruolo di queste due figure professionali rispetto ai propri assistiti, è necessario sapere che:

  • Per quanto riguarda le mansioni OSA, l’operatore si occuperà del benessere del paziente, non operando tuttavia nel settore sanitario, e riserva visite con medici specialistici e relativo trasporto, fornendo inoltre pasti, igiene personale e assistenza generica;

  • L’OSS agisce quasi sempre nel campo sanitario e si occupa della somministrazione delle terapie e cure adeguate al paziente.

Operatore OSS e OSA, quindi, si assomigliano: entrambe le figure professionali hanno in comune l’assistenza continua ai disabili o ai pazienti. Tuttavia, solo l’OSS partecipa alla somministrazione di cure o terapie non invasive, unitamente a medici e infermieri, in presenza di particolari circostanze che richiedono la sua presenza.

Per quanto riguarda gli sbocchi professionali, l’OSS trova spazio soprattutto in ospedali e strutture sanitarie, mentre l’OSA agisce in particolar modo nel campo dell’assistenza domiciliare.

Il percorso di studio necessario per iniziare una carriera come OSA o OSS è differente, perché per una delle due è obbligatorio frequentare un corso tenuto da un’associazione riconosciuta dalla regione di appartenenza o da un ente pubblico.

Come si diventa OSS e OSA?

Per diventare OSA bisogna seguire un percorso formativo con corsi Osa e OSS di almeno 700 ore, nel quale si devono imparare concetti di primo soccorso, anatomia, igiene personale e alcuni principi basici sulla sicurezza. Non occorre un tirocinio formativo, ma molti moduli sono composti anche da lezioni pratiche per far capire ai futuri operatori come prendersi cura dei pazienti nella miglior maniera possibile.

Il percorso formativo per diventare OSS, invece, include un corso della durata di minimo 1000 ore, delle quali circa 450 sono presso le strutture sanitarie. Le tematiche trattate riguardano l’anatomia, tecniche di primo soccorso, igiene personale e la cura di piccole ferite.

Entrambi gli aspiranti operatori sociali dovranno partecipare ad almeno il 90% delle lezioni e superare un esame di merito al termine del percorso di studi.

Poiché devono somministrare medicinali o terapie, curare piccole ferite e supportare il lavoro di medici e infermieri, ottenuta la qualifica gli OSS dovranno candidarsi in concorsi pubblici per operare all’interno di strutture ospedaliere.

Sbocchi lavorativi per OSS e OSA

La principale differenza tra OSS e OSA sono i possibili sbocchi lavorativi. Da un lato, sono tantissime le possibilità lavorative per gli OSS, mentre gli OSA possono svolgere la loro attività in un settore più circoscritto e limitato, presso enti o imprese private che si occupano di assistenza domiciliare, case di riposo per anziani o strutture per l’assistenza di disabili o persone con particolari difficoltà motorie.

Gli OSS possono operare in più campi, specialmente in strutture sanitarie pubbliche o private, coadiuvando il lavoro dei medici e infermieri. Essendo qualificati per la somministrazione di piccole terapie, l’OSS viene impiegato anche per pazienti con problemi motori a seguito di gravi interventi chirurgici o malattie invalidanti. Entrambe le figure professionali possono trovare impiego in case di riposo o centri abilitati per l’assistenza dei disabili.

Le funzioni principali di OSS e OSA

Come abbiamo già accennato in precedenza, l’OSS assiste l’attività di medici e infermieri nella somministrazione di terapie e cure, ma alcune sue mansioni possono combaciare con quelle dell’OSA. Ad esempio, possono occuparsi dell’igiene personale del paziente, accompagnarlo visite specialistiche, assistere il disabile o l’anziano nello svolgere le più basiche attività quotidiane, somministrare pasti e compiere pulizie domestiche. L’OSS, quindi, è una figura professionale indirizzata verso il settore sanitario, mentre l’OSA svolge più un ruolo sociale, diretta verso l’assistenza domiciliare.

Vuoi saperne di più sulla differenza tra OSS e OSA? Dai un’occhiata al nostro corso per Operatore Socio-Assistenziale e costruisci la tua carriera.

 

Per info e contatti:

Istituto Sa.Dra. Via G. Porzio 85 Centro Direzionale Isola G5 3° piano - 80143 Napoli.

Tel. 081/18463283 - info@istitutosadra.it - sadrasrls@pec.it - www.istitutosadra.it

Come contattarci

I nostri canali non hanno filtri. Saremo direttamente noi dell'Istituto Sadra a gestire i contatti.

live:.cid.9391c8f371bcea64

393248069589

info@istitutosadra.it

081/18463283

sitename
Via G. Porzio 85
Centro Direzionale Isola G5 3° PIANO 80143 Napoli
Tel. 081/18463283 info@istitutosadra.it
sadrasrls@pec.it
P.IVA 08344561215
iso-9001
ENTE DI FORMAZIONE
PROFESSIONALE ACCREDITATO
REGIONE CAMPANIA
regione-campania
ecm
agenas
conapi
opn
cnl
ecampus