Costruisci la tua carriera

Assistente all'infanzia: chi è e cosa fa

07/09/2021

L’assistente all'infanzia è fondamentale per l’accompagnamento alla crescita del bambino. Chi è l’assistente all'infanzia, e di cosa si occupa? Vediamolo

Assistente all'infanzia

L’assistente all'infanzia è fondamentale per l’accompagnamento alla crescita del bambino. Oltre ad essere una figura qualificata, motivata e competente, deve ampliare il proprio bagaglio di conoscenze e competenze, per rendere ricca e stimolante la crescita del bambino.

L’infanzia è un momento delicato ed unico nella vita dell’individuo, in cui si genereranno la maggior parte delle condizioni che determineranno la formazione e lo sviluppo futuro. Spesso le famiglie ricorrono all’ausilio di persone che li affiancano nella cura e nella crescita dei loro figli.

Chi è l’assistente di infanzia?

Gli assistenti all'infanzia sono operatore socio-educativo che si occupano principalmente di minori e di animazione, alimentazione, assistenza e vigilanza, nella prima e seconda infanzia. L’assistente all'infanzia accompagna i bambini nel loro sviluppo cognitivo, affettivo e sociale. È il promotore attivo di iniziative finalizzate alla socializzazione, allo sviluppo delle capacità creative e ai percorsi di autonomia.

Quali sono i requisiti per lavorare come assistente all'infanzia?

Per candidarsi come Assistente all’infanzia, oltre ad aver compiuto 18 anni e possedere il diploma di scuola secondaria di secondo grado, occorre frequentare un corso di formazione (diploma di assistente all'infanzia) per acquisire:

  • le principali teorie sullo sviluppo del bambino;

  • l’abilità di cura e accudimento del bambino;

  • la capacità di lavorare con un progetto educativo;

  • le principali tecniche di animazione.

Cosa fa l’assistente all'infanzia?

L’assistente all'infanzia è dedito alla cura, alla sorveglianza, all’assistenza dei bambini nei servizi in cui presta il proprio operato, e promuove lo sviluppo pedagogico, psicologico e fisico dei bambini. Si occupa, inoltre, di prevenzione sanitaria ed aiuto per una sana alimentazione; collabora insieme all’équipe al benessere dell’infante e del bambino. Per poter acquisire tutte le competenze teoriche e pratiche necessarie, egli deve formarsi attraverso uno specifico Corso di formazione.

Non è un insegnante di scuola dell’infanzia e non può sostituirsi all’educatore.

Dove lavora l’assistente all'infanzia?

L’Operatore d’Infanzia trova occupazione in diversi contesti, sia pubblici che privati: asili nido, scuole d’infanzia, centri ricreativi e aggregativi, centri estivi, baby parking, ludoteche, comunità educative residenziali e semi-residenziali, centri diurni per minori.

Come si diventa assistente all'infanzia?

Per essere abilitati alla professione occorre frequentare un corso di formazione che può contenere elementi di psicologia e pedagogia, intelligenza emotiva, igiene e benessere, sviluppo psichico e motorio del bambino, malattie infantili e le vaccinazioni, interventi di primo soccorso, disturbi dello sviluppo, ma anche elementi amministrativi e di web marketing.

A chi si propone di lavorare nelle aree o strutture che richiedono il titolo di Assistente all'infanzia oltre che alle competenze professionali, sono richiesti dei requisiti di accesso:

  • Età minima 18 anni

  • Diploma di scuola secondaria di secondo grado

  • Motivazione al lavoro con bambini

A conclusione del percorso formativo sarà rilasciato un attestato.

Inoltre, a seconda della scelta dell’ente di formazione accreditato e certificato, possono essere rilasciati anche attestati per: primo soccorso pediatrico; tecniche di animazione; incontro con un bambino autistico; conoscere i Bes (bisogni educativi speciali, ad esempio bambini con disturbo dell’attenzione); il metodo Montessori e il massaggio infantile.

Alla fine della formazione occorre poi attivarsi per la ricerca di uno stage. Il centro di formazione dove si è svolto il corso può assistere nella ricerca di una struttura e nella gestione delle pratiche per attivarlo. Lo stage o tirocinio è una fase molto importante del percorso formativo perché permette di fare esperienza sul campo e avere un primo e importante contatto con il mondo dell’infanzia. Inoltre, il tirocinio è molto abilitante, quindi concluso il periodo di formazione presso una struttura, si è in grado di esercitare fin da subito la professione.

Sbocchi professionali

Al termine della formazione, sarà possibile svolgere la propria attività presso due tipi di strutture.

Di tipo socio-sanitario:

  • Cliniche private pediatriche

  • Centri privati di riabilitazione

  • Centri sportivi dedicati all’infanzia

  • Istituti di assistenza per abilità differenti

  • A domicilio

Di tipo pedagogico:

  • Asili nido privati e aziendali

  • Scuole d’infanzia

  • Centri estivi per l’infanzia

  • Ludoteche e babyparking

  • Centri gioco e strutture educative integrative agli asili nido

  • Comunità educative residenziali e semi-residenziali

  • Tutte quelle strutture private che richiedono il titolo.

Diventando assistente all'infanzia puoi mettere la tua passione al servizio dei più piccoli. Scopri i nostri corsi dedicati al mondo scuola.

 

Per info e contatti:

Istituto Sa.Dra. Via G. Porzio 85 Centro Direzionale Isola G5 3° piano - 80143 Napoli.

Tel. 081/18463283 - info@istitutosadra.it - sadrasrls@pec.it - www.istitutosadra.it

Come contattarci

I nostri canali non hanno filtri. Saremo direttamente noi dell'Istituto Sadra a gestire i contatti.

live:.cid.9391c8f371bcea64

393248069589

info@istitutosadra.it

081/18463283

sitename
Via G. Porzio 85
Centro Direzionale Isola G5 3° PIANO 80143 Napoli
Tel. 081/18463283 info@istitutosadra.it
sadrasrls@pec.it
P.IVA 08344561215
iso-9001
ENTE DI FORMAZIONE
PROFESSIONALE ACCREDITATO
REGIONE CAMPANIA
regione-campania
ecm
agenas
conapi
opn
cnl
ecampus